Certificazione sismica con garanzia di Sial Safety®

Certificazione sismica e Sismabonus: cosa sapere e come muoversi.

In materia di certificazione sismica e della relativa normativa,la Legge di Stabilità 2017, approvata il 21 dicembre 2016, prevede che grado di sicurezza del proprio edificio venga inserito nelle linee guida per classificare del rischio sismico, al fine di salvaguardare maggiormente la vita umana, ma anche l’immobile a seguito di eventi sismici.

Secondo la definizione offerta dal decreto, la certificazione o “attestato” di classificazione sismica consiste in un documento attestante il grado di rischio sismico a cui un immobile è esposto e contiene tutte le informazioni relative alla criticità dell’edificio.

La certificazione sismica è uno strumento fondamentale, che permette di usufruiredi particolari agevolazioni fiscali, ovvero il cosiddetto Sismabonus, disposte da parte del governo per la realizzazione di interventi mirati a ridurre il rischio sismico del proprio edificio.

Tale documento prevede otto classi di rischio sismico di valore crescente, identificate da una scala che va da A+ (valore basso) fino a G (massimo valore di rischio); nella certificazione sismica la classe di appartenenza verrà in base a due parametri:

certificazione sismica

 
  • Il Parametro Economico in considerazione delle possibili perdite economiche e sociali su base annuale e definito con l’acronimo PAM (Perdita Annuale Media attesa). Nello specifico questo parametro stima il costo necessario per la riparazione dell’involucro edilizio in conseguenza del verificarsi degli eventi sismici che (statisticamente) si manifesteranno nel corso della vita dell’immobile. Questo costo viene ripartito annualmente ed è espresso in valore percentuale rispetto al costo di ricostruzione (CR) dell’involucro edilizio (ad esclusione quindi del suo contenuto). Ne consegue che tanto è più basso il valore percentuale, tanto è maggiormente virtuosa la classe di rischio PAM.


certificazione sismica sial safety

 
  • Il Parametro della Sicurezza inteso come valore della salvaguardia della vita umana . Esso è definito dal rapporto tra l’accelerazione di picco al suolo (PGA, Peak Ground Acceleration) che determina il raggiungimento dello Stato Limite di salvaguardia della Vita umana (SLV) e la PGA che la norma indica come prevedibile nel luogo preciso in cui si trova l’immobile e relativa ad un ipotetico nuovo edificio. Questo Indice di Sicurezza della Vita (IS-V) è parimenti espresso in valore percentuale: tanto è minore il PGA del sito rispetto al PGA che determina lo SLV, tanto è maggiormente virtuosa la classe di rischio IS-V


Per usufruire del rilasciodella certificazione sismica sarà l’azienda che dovrà farsi carico di tale attestazione, interpellando dei professionisti al fine di stimare la vulnerabilità sismica della costruzione, che verrà poi depositata presso l’Ufficio del Genio Civile competente.

Vi sarà poi una detrazione di base a tale spesa, che varia in base alla classe di rischio dell’edificio esaminato, fermo un tetto massimo detraibile di 96.000 €.

certificazione sismica e sismabonus


Per ottenere tali detrazioni è necessario che l’incaricato alla stesura della certificazione sismica attestino la classe di rischio della strutta in esame, sia nello stato di fatto che in quello posteriore all’intervento progettato.

 

Per ottenere tale certificazione sismica, ma anche tutto ciò che riguarda la progettazione degli interventi, nonché gli interventi stessi, Sial Safety®, con il progetto Sicursisma, opera come specialista in questo campo, qualificandosi come azienda professionista nella valutazione del rischio sismico delle strutture e dell’adeguamento di queste ultime alle normative antisismiche vigenti.

La certificazione sismica diviene quindi una documentazione fondamentale e l’ACS (Attestato di Classificazione Sismica) essenziale. 

Tale attestato conterrà tutte le informazioni dettagliate relative all’analisi dell’immobile, stese in maniera comprensibile anche per i non addetti ai lavori, più precisamente:
  • dati indentificativi dell’edificio;
  • dati identificativi del responsabile progetto e lavori, dell’impresa costruttrice e del collaudatore;
  • riferimenti alla pratica strutturale depositata;
  • una scheda di sintesi relativa all’indice di prestazione sismica e i parametri di calcolo.

Nonostante i fattori temporali dipendano da diverse variabili non facilmente definibili, possiamo affermare però che il rilascio della certificazione sismica;dovrebbe essere resa obbligatoria sia per edifici nuovi, che per edifici esistenti.

La validità di tale certificazione non sarà mai superiore alla vita nominale della struttura; in caso vengano emanati aggiornamenti normativi, tale validità non verrà intaccata. L’unica eventualità prevista è una verifica decennale dello stato di conservazione ed utilizzo dell’edificio, a partire dalla data di rilascio della certificazione sismica.

Riassumendo, l’iter necessario per ottenere la certificazione sismica del proprio immobile e accedere quindi alle detrazioni stabilite dalla normativa rispetto al sismabonus è il seguente:

  • Il soggetto rappresentante la proprietà dell’edificio, che intende usufruire del sismabonus, darà mandato a dei professionisti della valutazione della classe di rischio e della predisposizione progettuale dell’intervento;
  • tali specialisti incaricati, compiranno l’analisi ed individueranno la classe di rischio della costruzione, passando poi alla progettazione degli interventi necessari alla riduzione dello stesso;
  • il soggetto beneficiario procederà quindi ai pagamenti relativi agli interventi di realizzazione del progetto,a cuiseguirà il rilascio della certificazione sismica da parte del direttore dei lavori e del collaudatore statistico;
  • per la cessazione del credito seguirà un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Hanno usufruito dei nostri servizi

Numero Verde: 800 595010

Per contattarci, per informazioni o per effettuare una richiesta di preventivo:

© 2017 SICURSISMA® by SIAL SAFETY® - Via Breda Alta 15 - 25030 Brandico (BS) - Tel: 800-595010 - E-mail: info@sicursisma.com - P.I. 02753430988 - Privacy policy